Coronavirus, Conte: 'Ammorbidire regole Ue o faremo senza l'Europa'. Vertice con Di Maio e Gualtieri E fraccaro. Tra temi sul tavolo piano Ue a centro Eurogruppo    |    Coronavirus: Dap, 58 i detenuti positivi Sono in isolamento e 11 di loro sono in strutture esterne    |    Coronavirus: 100 giorni dal primo allarme Il 31 dicembre la notifica della polmonite che ha cambiato mondo    |    D'Incà, su mascherine seguito Oms Preso atto in modo specifico di quanto indicato    |    In Senato indicati microfoni da usare Vicepresidente Rossomando ha illustrato 'mappa' postazioni    |    Zingaretti, modernizzare infrastrutture Vicini alla comunità e ai cittadini delle località coinvolte    |    Salvini, sì a buoni risparmio Lombardia No soldi da Stato o Ue? Abbiamo un bilancio più sano dello Stato    |    Salvini, agli ospedali medaglie, non Nas 'Non è il momento delle inchieste'    |    Conte, con opposizione c'è un confronto A livello internazionale tanti Paesi vicini a Italia    |    Conte, risponderò scelte ma ora agire Mossi con senso responsabilità,adesso serve collaborazione tutti    |    Meloni, Conte non accetti il Mes Eurogruppo bloccato da egoismo Germania-Olanda    |    Conte, Ue ragioni come una squadra Sia a altezza sfida e compia decisioni risolute    |    Salvini,indagini ospedali?Non è momento Lasciamo che medici e dirigenti lavorino    |    Crolla ponte:Renzi,al lavoro su cantieri Serve piano shock oppure ogni anno andrà peggio    |    Tribune stampa saranno per i senatori Da oggi non accessibili a giornalisti ma per distanziare eletti    |    Eurogruppo: E.Letta, i coronabond? Uscirà fuori qualcosa di simile... Ex premier: 'Non mi scandalizza se più riunioni e rinvii per Eurogruppo'    |    Carfagna, Olanda è paradiso fiscale Facciamola davvero Europa unita    |    Sindacati , valorizzare personale sanitario in 'Cura Italia' o pronti a mobilitazione Cgil, Cisl e Uil chiedono al Governo risposte alle richieste di valorizzare il personale sanitario nel corso della...    |    Delrio, Ue faccia altro passo Si difendano ragioni dello stare insieme    |    Eurogruppo: i commenti della maggioranza, 'serve un altro passo' Capogruppo Pd Delrio: "Ora serve un altro passo". Battelli (M5S): 'Olanda ricordi Euro 2000...'    |    Consiglio di Stato, 'annullare l'ordinanza del sindaco di Messina' Ma intanto entra in vigore la sua ordinanza che ha istituito una banca dati on line per disciplinare gli arrivi dallo...    |    Slitta alle 13 esame dl Cura Italia Solo stanotte chiusi lavori commissione Bilancio    |    Eurogruppo: Gelmini (FI), ennesimo buco nell'acqua La Capogruppo di FI: "Ennesimo rinvio mentre l'Ue avrebbe bisogno di risposte concrete e immediate per far fronte ad una...    |    Sindaco Messina controlla arrivi Stretto In vigore ordinanza su banca dati online che registra passeggeri    |    Papa, no alla 'cultura dello scarto'. Populismi? Sembrano i discorsi di Hitler In un'intervista Francesco attacca i politici "ipocriti" che parlano della crisi e intanto continuano a vendere le armi    |   
Stampa

PSR - Procedura informatizzata - Proroga termini inserimento documenti

Proroga dei termini per il caricamento dei documenti a corredo della domanda di sostegno della Misura 10 - Intervento 10.01.08 ed della Misura 11 - Inerv. 11.02.01 - Annualità 2019

L'ARCEA, con apposito decreto, ha prorogato i termini di scadenza per il caricamento, sull’apposita area riservata del portale dell’OP ARCEA, dei documenti di cui al paragrafo 1.2 “Documentazione specifica a corredo della domanda di sostegno/pagamento” delle disposizioni procedurali a corredo delle domande di sostegno relative alla Misura 10 - Intervento 10.01.08 “Salvaguardia delle razze animali autoctone minacciate di abbandono e presenti sul territorio regionale” - ed alla Misura 11 - Intervento 11.02.01 “Pagamento per il mantenimento di metodi e pratiche biologiche” -  annualità 2019.
 

La nuova data di scadenza per il caricamento dei suddetti documenti sull’apposita area riservata dell’ OP ARCEA è il 16 settembre 2019.

 

Stampa

PSR   - APERTURA PROCEDURA INFORMATIZZATA

Si porta a conoscenza dell'apertura della procedura informatizzata per l'inserimento della documentazione specifica relativa alle Misura 11 (INTRODUZIONE AGRICOLTURA BIOLOGICA) e Misura 10 (SALVAGUARDIA DELLE RAZZE ANIMALI AUTOCTONE MINACCIATE DI ABBANDONO E PRESENTI SUL TERRITORIO REGIONALE) nell’ area riservata ai CAA.

Entro il termine perentorio di trenta giorni successivi alla data ultima dei termini per la presentazione delle domande di sostegno, e comunque entro il 9 Agosto 2019, si dovrà accedere all’area riservata CAA del portale dell’OP ARCEA ed effettuare il caricamento, nella sezione dedicata.

 La documentazione necessaria per singola misura è la seguente:

Misura 11 – Agricoltura biologica

·         Autodichiarazione beneficiario 

·         Produzione di olive (allegare solo un documento pdf con tutta la documentazione richiesta (n.2 certificati di conformità in almeno due anni di vendita con due fatture di vendita coerenti con i certificati non consecutive ma dal 2014 al 2018)

·         Produzione di olio di oliva (n.2 certificati di conformità in almeno due anni di vendita con due fatture di vendita coerenti con i certificati dal 2014 al 2018) OPPURE essere in possesso di n.2 certificati di conformità relativi al proprio olio di oliva biologico per almeno due anni dal 2014 al 2018.

·         Tutti gli altri gruppi colturali ammessi al sostegno (Agrumi, Cedro, Drupacee, Actinidia ecc.. ) n.2 Certificati di conformità con  due fatture di commercializzazione, coerenti con il certificato,  nell' annualità  2017 e 2018.

 Il certificato di conformità naturalmente resta inteso come certificato di prodotto, ossia l'azienda risulta essere licenziataria, autorizzata alla commercializzazione del prodotto Biologico.

MISURA 10.01.08 - Pagamenti Agro – Climatici – Ambientali -  Salvaguardia delle razze animali autoctone minacciate di abbandono e presenti sul territorio regionale.

·         Autodichiarazione beneficiario (Allegare solo un documento PDF con dimensione inferiore a 10 MB)

·         Certificato ARA ( Numero di capi da certificato ARA )  

Superato il suddetto termine, la sezione cesserà di essere attiva e non sarà più possibile caricare i documenti.

Il mancato o l’incompleto caricamento dei documenti determinerà la mancata attribuzione del punteggio riferito al criterio della commercializzazione e la conseguente esclusione dal pagamento della misura.

Più in particolare, in caso di più gruppi colturali richiesti in domanda di sostegno, il punteggio non sarà assegnato in caso di assenza o mancata dimostrazione del criterio relativamente anche ad un solo gruppo colturale.

Il punteggio non sarà attribuito anche nel caso in cui i certificati di conformità presenti su S.I.B. non risultassero coerenti con le fatture.

Si invitano pertanto tutti gli interessati a contattare gli operatori del CAA al fine di poter inserire la documentazione sopra indicata entro i termini previsti.

 

Uffici CAA CONFAGRICOLTURA

Reggio Calabria – Via Cardinale Tripepi, 7 – Tel. 0965-894230

Gioia Tauro – Via Nazionale 111, n. 423 – Tel. 0966-505331

Orario al pubblico: da lunedì a venerdì ore 8.15 – 13.00

Stampa

 

Servizio Legale

Ricorsi ai Consorzi di Bonifica

 

Confagricoltura di Reggio Calabria, attraverso i propri uffici, mette a disposizione degli associati il proprio ufficio legale per offrire assistenza nell’ambito delle vertenze da proporre avverso le pretese impositive dei Consorzi di bonifica

L’ufficio legale, a chi lo richiederà, presterà assistenza in materia di ristrutturazione debiti fiscali, consulenza fiscale ed aziendale, e/o previo appuntamento, nell’ambito qualsivoglia questione giuridica possa interessare gli associati.

I nostri uffici sono a disposizione per ulteriori e più dettagliate informazioni.

Confagricoltura Reggio Calabria – Via Cardinale Tripepi, 7 – Tel.0965-894230

Stampa

TITOLI PAC 2019

Proroga Presentazione Domanda
 
       Comunichiamo che la Commissione Europea con apposito regolamento ha prorogato il termine di inserimento della Domanda Unica di Pagamento 2019 nel sistema informatico SIAN, al 15 giugno 2019.
 
       Per la presentazione della Domanda Unica di Pagamento 2019 invitiamo le Aziende associate a recarsi presso uno dei seguenti uffici CAA
 
Reggio Calabria – Via Cardinale Tripepi, 7 – Tel. 0965-894230
Mattina: da lunedì a venerdì ore 8.15 – 13.00   Pomeriggio: da lunedì a mercoledì: ore 15.15 – 17.30
 
Gioia Tauro – Via Nazionale 111, n. 423 – Tel. 0966.505331
Mattina: da lunedì a venerdì ore 8.15 – 13.00   Pomeriggio: da lunedì a mercoledì: ore 15.15 – 17.30
 
Stampa

TITOLI PAC 2019

Presentazione Domanda

           Comunichiamo che sono aperte le procedure informatiche per la presentazione della Domanda Unica di Pagamento 2019, la cui scadenza è fissata improrogabilmente al 15 maggio 2019.

            Per la presentazione della Domanda Unica di Pagamento 2019, gli agricoltori possono recarsi presso uno dei seguenti uffici CAA:

 

  • Reggio Calabria – Via Cardinale Tripepi, 7 – Tel. 0965-891822 * 0965-894417

Mattina: da lunedì a venerdì ore 8.15 – 13.00   Pomeriggio: da lunedì a mercoledì: ore 15.15 – 17.30

 

  • Gioia Tauro – Via Nazionale 111, n. 423 – Tel. 0966.505331

Mattina: da lunedì a venerdì ore 8.15 – 13.00   Pomeriggio: da lunedì a mercoledì: ore 15.15 – 17.30

 

Stampa

COMUNICATO STAMPA

Consorzio di bonifica Tirreno reggino, Statti: “Balzelli ingiusti a discapito delle imprese”

Il presidente di Confagricoltura Calabria Statti ed il commissario di Reggio Scappucci denunciano l’arrivo di cartelle con voci illegittime e costi di servizi non utilizzati dagli utenti: “Pronti alla battaglia legale”

 

REGGIO CALABRIA, 17 APRILE 2019 – “Quello che sta accadendo agli agricoltori del Tirreno reggino è paradossale. Si trovano a dover pagare un balzello sempre più alto senza usufruire di un beneficio diretto”. È la denuncia di Marino Scappucci, commissario di Confagricoltura Reggio Calabria che attacca quella che definisce “una vera e propria ingiustizia consumata ai danni degli imprenditori”. “In questi giorni – spiega - gli utenti stanno ricevendo dal Consorzio Tirreno Reggino cartelle con somme che, in alcuni casi, si sono raddoppiate rispetto all’anno precedente. Con l’aggravante che nelle cartelle sono contemplate voci che non interessano neppure lontanamente chi li riceve”. “È come se un cittadino – illustra Scappucci – ricevesse una bolletta elettrica di un’utenza non sua. Questo rappresenta senza dubbio l’esempio più limpido del fallimento del modello di Consorzio che qualche organizzazione ha voluto imporre per fini propri e a discapito dei servizi che lo stesso Ente è tenuto a svolgere per le imprese agricole e il territorio”. “Proprio al fine di fronteggiare questa ingiustizia – conclude il commissario - Confagricoltura Reggio è pronta a dare battaglia e per questo attiverà, per le aziende agricole che stanno ricevendo questo ulteriore balzello, un servizio legale per eventuali ricorsi a tutela delle imprese associate e degli utenti danneggiati”.

 “Confagricoltura – fa eco Alberto Statti, presidente regionale dell’organizzazione - ha sempre ritenuto i Consorzi di Bonifica enti indispensabili per le aziende agricole e per la salvaguardia del territorio. Il modello di gestione attuale, purtroppo, non risponde più alle esigenze degli agricoltori e nessuno, di conseguenza, può pretendere di trasferire dai magri bilanci delle aziende agricole risorse per finanziare Enti, di qualsiasi natura, che ormai da anni hanno smarrito il senso della propria funzione”. Statti segnala che la situazione del Consorzio Tirreno Reggino in realtà “è figlia di una distorsione che interessa la quasi totalità degli enti consortili”.“Il problema – sottolinea  a proposito del caso  reggino - non è la contribuenza in sé, bensì il fatto che gli agricoltori si trovano a dover pagare un canone a fronte di nessun beneficio diretto alle loro imprese ed al territorio in generale per come dovrebbe essere previsto dai piani di classifica e piano di riparto. I piani di classifica, cui si fa riferimento nella comunicazione inviata agli utenti, sono quelli adottati nel 2014 e approvati dal Consiglio regionale nel 2017 nei quali non compaiono tutti i contenuti specifici e una puntuale individuazione degli indici di classifica, allo scopo di avere uno strumento atto a individuare i benefici diretti agli immobili dalle opere e dalle attività di bonifica previsto dalla normativa (modifica dell’art. 23 della L.R. 11/2013)”. “Con la convalida dei Piani di Classifica 2014 – conclude Statti -, risultanti in molte parti un copia e incolla di piani di altre regioni, sono contraddetti tutti i principi accolti nella legislazione nazionale e regionale in materia di bonifica integrale, e i terreni ricadenti nel comprensorio consortile sono tenuti al tributo delle spese di funzionamento perché riceverebbero un beneficio generale per la sola presenza del Consorzio”.

Meteo Calabria

Dove siamo

0349437
Today
Yesterday
This Week
This Month
All_Days
152
133
412
1128
349437